Uniglobus

Da 50 anni, una storia che continua...
Vai ai contenuti
L'ALLIEVO DI SABIN GIULIO TARRO, IN UNA INTERVISTA SI DOMANDA:


VACCINI: TUTTO RISOLTO?
Un contributo alla riflessione sulle vaccinazioni e sulla riforma scomparsa  della legge guerra lorenzin...e sulla scienza


Global News

Un Award che è una festa della scienza
                   
Di
Vincenzo Valenzi
-
I vincitori dell’Award Benveniste 2019 alla Conferenza Cosmos and Biosphere in Crimea. Un riconoscimento che continua da 12 anni
Da 12 anni vengono assegnati durante la Conferenza internazionale di Crimea Cosmo e Biosphere gli Award Benveniste che, in quella che fu l’Unione Sovietica spesso contribuiscono alla carriera accademica dei vincitori (che sono dei leader scientifici) sì da ascendere alla direzione di dipartimenti e anche di Università come Elena Chuyan Vice Rettore dell’Università della Crimea e Victor Martyniuk Vice Rettore dell’Università Nazionale di Kiev.
Si comprende la tensione e l’impegno nei lavori della conferenza che come si è potuto apprezzare dai lavori presentati sono tutti di altissimo livello scientifico. Come ho avuto modo di dire nel discorso di assegnazione degli Award pressoché tutti i relatori sono stati uno spettacolo di scienza, giovanissimi e ultra novantenni come Borys Vladymirsky dell’Osservatorio Astrofico della Crimea.
I mezzi scientifici non mancano da quelle parti come si è potuto apprezzare nel corso della visita ai laboratori del Centro di Magnetobiologia diretto da Natalia Temuriansky che ci ha lasciato due anni fa lasciando una grande eredità che si vede e dell’Osservatorio Astrofisico della Crimea uno dei più grandi d’Europa come la cura per la storia e dei libri antichi che sono condivisi e accessibili gratis a tutti gli studenti in formato digitale, perché senza passato non c’è futuro.
In questo contesto emergono i lavori degli scienziati che dalla Crimea a Novasibisrsky a San Pietroburgo hanno visto i vincitori dell’Award Benveniste (vedasi protocollo del Comitato dei selezionatori) emergere, tra vecchie Glorie della scienza come Alexander Trofimov tra i più volitivi e pindarici studiosi del rapporto tra Cosmo e sistemi biologici e la parte più alta e complessa di questi che è il sistema cervello-coscienza-mente, mentre Tarashchuk V. P. con i suoi studi su The Dynamics of the Crystallization in Fitzroy Retort (Stormglass) and Cosmic Weather – New Data continua da oltre 20 anni a osservare il comportamento di 9 Storm Glass a fronte di eventi atmosferici locali e cosmici che determinano la precipitazione nella soluzione e forse anche nei nostri tessuti con il calcio, gli acidi urici e anche e sistemi più sensibili come quelli che producono trombosi ed infarti che si potrebbero predire e forse un domani prevenire.
Studi profondi sulla Pain Sensitivity Rats at the Combined Action of Low-Intensity Millimeter Electromagnetic Radiation and Electromagnetic Shielding. Sono stati condotti dall’altra vincitrice dell’Award Benveniste Dzheldubayeva E.R. (V. I. Vernadsky Crimean Federal University, Simferopol, Crimea, Russia).
L’ultima Awardata Stupishina O.M. (Saint-Petersburg State University, Saint-Petersburg, Russia) ha focalizzato l’attenzione su The Finding of Cardio-Events Environmental Conditions, che mette in luce come gli studi italiani di Messini Ciammaichella e della Scuola Fiorentina sulla correlazione tra variazione climatiche e infarti siano da continuare.
Tra i lavori italiani inviati alla conferenza va segnalato quello di Paolo Bellavite e colleghi che si trovano di fronte ad un esercizio di potere da parte di una rivista scientifica che sono riuscite a fare peggio di quello che fece «Nature» con Benveniste quando affermò nell’editorial reservation che i fenomeni osservati nell’esperimento di Benveniste erano fuori dalle leggi della fisica.
Con grande modestia Vincenzo Valenzi con il fondamentale contributo di fisici teorici e sperimentali, da Preparata e Del Giudice a Widom e Srivastava, da Trukan a Scalia, ha cercato di mostrare come le leggi della fisica, della legge di Ohm e della legge della Potenza, regolate da influenze elettromagnetiche e quantistiche ben documentate dagli esperimenti di Bhom e Arhonov, da quelli di Josephson a quelli di Zhadin, siano in grado di spiegare i fenomeni osservati nell’esperimento di Benveniste e buon ultimo nell’esperimento di Bellavite, oltre a molte altri fenomeni che possono aiutare a capire l’azione a distanza dei farmaci allopatici e omeopatici ecc., grazie al segnale molecolare che come una chiave informatica di un hotel è in grado di attivare funzione di aperture e chiusura dei sistemi come la porta delle camere dove siamo a Mosca ad esempio mentre a Sinferopoli avevamo la classica chiave-serratura di Monod.
Più che fare polemiche, scomuniche, sarebbe utile fare esperimenti e confronti scientifici anche duri. In gioco non solo il potere e la vanità del potere umano e accademico, ma la conquista della conoscenza decisiva per il nostro mondo, sempre più ricco potente e imbrigliato e soffocato negli effetti avversi del nostro successo, con solo negli Usa centomila morti per reazioni avverse ai farmaci che potremmo ridimensionare di molto almeno quelli con poco, come emerge dalle evidenze farmacoelettrodinamiche che andranno studiate più e meglio per realizzare un superiore rapporto Rischi Benefici nella terapia di precisione personalizzata che oggi si può fare ma va ovviamente validata (o invalidata ovviamente ) in ampi studi controllati che furono affogati al Comando Generale della Guardia di Finanza 20 anni fa con il ritiro dallo studio dei colleghi che dovevano fare il controllo nel doppio cieco.
Al cielo piacendo anche per queste linee di ricerca, pare che il tempo stia venendo per essere verificate e messe a disposizione dei medici e dei pazienti che si affidano alla scienza e ai medici con una speranza che non dovremmo tradire.



I celiaci attendono risposte
                                  
                    
Di
R. V. G.
-
13 Ottobre 2019

C’è tutto un fermento scientifico attorno a celiachia, fibromialgia e metodi di cura. Ma il nodo si scioglie con il confronto scientifico non con anatemi e simili. L’incontro a Campi Bisenzio e il prossimo a Firenze. Che succede all’estero
Dopo Inter Juventus, pare che nuove partite non calcistiche stiano prendendo le prime pagine e le prime serate italiane e non solo: le partite «scientifiche» contro le fake news varie contro cui è in campo, sempre più agguerrito, Roberto Burioni, da Che Tempo Fa, a RaiTre. Ma sull’altro fronte, quello della ricerca che osa, che vuole sperimentare, che insegue le verifiche e si pone domande scientifiche, si continua con incontri come quello di Campi Bisenzio su Celiachia e Fibromialgia.
Eppure, sarebbe utile, fra colleghi, cercare di capirsi e confrontarsi piuttosto che aprire fronti cercando di influenzare ad esempio il Senato per bloccare un incontro autunnale sull’Omeopatia.
Eppure stiamo parlando di metodi di cura che si possono deridere ma che sono utilizzati da milioni di persone, migliaia di medici e rimborsati dal Sistema sanitario francese su cui molto tranquillamente discutono in Parlamento senza vergogna.
E c’è anche la celiachia, che tira in ballo i metodi di coltivazione del grano, i tipi di grani e che affligge centinaia di migliaia di persone alle quali bisogna dare risposte e cure.
E piuttosto che scagliare anatemi, si potrebbe approfondire e avere menzione delle Equazioni di Maxwell, dell’Elettrodinamica quantistica coerente, dei Domini di Coerenza dell’Acqua e di come si possano meglio comprendere gli enigmi della celiachia che sono secondi solo forse agli enigmi dell’Omeopatia.
E per cercare di trovare un filo conduttore si potrebbe ascoltare un giovane fisico di Pisa, Francesco Troisi, per aver modo di riflettere sulla scienza che con tanta animosità si vorrebbe difendere.
Della vicenda celiaca, all’incontro, ne hanno parlato della storia e della sua chimico fisica anche il Pediatra omeopata Vat Marashi e il chimico tossicologo Patrizio Carrai.
La Celiachia è una malattia su cui i grandi scienziati della dose smemorati (negano le memorie biologiche ma le usano nei computer e nei loro pur intelligenti cervelli), dovrebbero meditare e studiare forse di più, prima di chiacchierare contro la cosiddetta antiscienza di cui sembrano in vero i paladini, volendo negare il diritto di tribuna e di discutere e anche di fare scienza su fenomeni e principi diffusi da secoli e praticati da milioni di cittadini. E non è un caso che se ne parlerà a Parigi, al Parlamento francese, il 28 novembre 2019. E ci sarà pure il Nobel Luc Montagnier… Mentre a Firenze nella sala del Consiglio regionale, il 18 ottobre ci sarà una lezione magistrale di Gerard Pollack sul Quarto stato dell’acqua.
Ma oltre alla Celiachia ieri a Campi si è discusso di fibromialgia, un altro grande enigma della medicina moderna. Ne hanno parlato un fibromialgico eccezionale Denys Figliuolo che ha raccontato la sua storia su cui stanno sviluppando dei lavori scientifici a Careggi, e Stefano Russo Senior Scientist delle Terme di Montecatini che ha dimostrato dati alla mano come le acque termali non sono tutte uguali e come esse siano efficaci ben oltre il placebo nella fibromialgia e in molte altre patologie croniche artroreumatiche e delle prime vie aeree oltre alla stipsi, che come ha riferito la dottoressa Albina Pisani, trovano dalle cure con le acque e i Fanghi di Chianciano benefici particolari con un meccanismo bioelettrico di cui si è trattato di recente in Crimea a Cosmos and Biosphere.
Successi terapeutici con acque e fanghi guidati con i Sep (Skin Electric Parameters) che ci guidano alla scelta dei fanghi delle acque e non solo.
XIII CONFERENCE OF CRIMEA COSMOS AND BIOSPHERE    http://biospace.cfuv.ru WATER RESEARCHES AND ITS APPLICATIONS IN DAYLY LIFE

- Pisani A., Avino P1., Russo M.V ., Marashi V., Oliverio S., G. Belisario3 , Sperini M2., Scalia M.2 and Valenzi V. I. 2 3 1 Agricultural Deparment Chemistry Unit UNIMOL www.unimol.it 2 Centro Interuniversitario Per lo Sviluppo sostenibile (CIRPS) www.cirps.it   3 Department of Integrative Medicine and Biophysics UNIFEDER www.cimb.me www.unifeder.it
Abstract The battle of water is not only on the desert or strategic areas but also in the science, where  from the last Century a conflict is on the way on the interpretations of the structure, the functions and the role of water in living processuses and in daily life, with many kind of waters, from  the "Acque dei Cesari", that again mantain their role in productions and therapy of cronich diseases as constipation or kidney, liver and  gastrointestinal disorders  (mineral waters as those of Chianciano, Montecatini, Fiuggi, Sepinia, Ferrarelle, Galvanina, San Martino, ecc). “Idroclimatologia Medica” was a great School in Italy and in Europe founded by Prof. Mariano Messini that wrote a huge book edited by CNR in 1950, an authoritative guide of medical science in Italy on the caracteristics and the indications and controindications of mineral water SPAs and climatoterapyc centers in Italy and in the World. Messini worked a long time with Prof. Giorgio Piccardi in the theroretical development about why very low doses of minerals in water could have biological effects, relevant to human health. When Jacques Benveniste war on Water Memory exploded immediately after1988, Madame Carmen Capel Boute wrote an article on CIFA News to say that already Piccardi had worked about the influence of extremely weak “fields” - fluctuant phenomena, atmospheric, local and also cosmic variations, electromagentic fields - on structure and function of water, as whitnessed by his experiments on water activation. Some theoretical development was fostered by Giuliano Preparata and Emilio del Giudice et coll. and recently by Allan Widom and Yogendra Srivastava  et coll.
A wide review of state of researches on water was published by Massimo Scalia et coll.   There is the need to evaluate the role of water in supporting health wellness, avoiding side effects that could be very dangerouse; as showed, e. g., in the case of a woman with rebellious constipation to a historical water for its treatment like that of Chianciano Terme. Apart from the necessary large efforts to investigate toxicology and level of certain chemichal components, another less usual research has to be taken into account: the coherence of water such as can now be obtained by high tech devices to improve safety and also water taste, as it results from some preliminary tests with AQITALY TECH for home, office and Oreca use. The development of a new sensor to evaluate the coherence of water, will be useful for the early control of water quality for safe human use. Finally, it is available an apparatus of advanced electronics, APEC, to test the effects of “coherenced” water on human health, thus subtracting this issue to the empyrean of conjectures or the merely initial level of the interesting evidences up to day experimentally obtained.

References Allan Widom, Yogi Srivastava, Vincenzo Valenzi (2009): “The Biophysical Basis of Water Memory”, International Journal of Quantum Chemistry (Wiley and Sons), Published online May 19, 2009[DOI: 22140] https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/qua.22140 Massimo Scalia  et al. (2018): “Some Observations on the Role of Water States for Biological and Therapeutical Effects” Innovative Biosystems & Bioengineering, 2, (3) http://ibb.kpi.ua/article/view/140255  A. Pisani, V. I. Valenzi  , M.C. Lucchetta, M. Grassi, A. Serio P. Avino, M. Russo, A. Fraioli: SEP variations  on subjects with chronic constipation in idropinic treatment.VII  Intern. Conference  “COSMOS AND BIOSPHERE“:1-6/X 2007Sudak Crimea.

- Dopo le bizze della primavera e dell'estate, che ci stanno ferendo il tessuto sociale ed economico europeo alla stregua del Sud Est asiatico e dei Caraibi https://www.vglobale.it/2019/07/12/pazza-primavera-e-folle-estate-se-ne-parlera-in-crimea/ , di cui si parlerà in Crimea a COSMOS AND BIOSPHERE http://biospace.cfuv.ru, L'ALTRO GRANDE TEMA DELLA XIII CONFERENZA, sarà sul ruolo dell'acqua nei processi biologici e le sue dinamiche strutturali e funzionali da cui in qualche modo dipende la vita- Temi scientifici su cui sarebbe bene confrontarsi scientificamente sulla base di logica dati sperimentali e sviluppi teorici.
Cosmos and Biosphere è una buona sede di confronto con le elites scientifiche  di quella che fu l'ex Unione Sovietica,  che come dimostra la Corsa allo Spazio di cui si sono festeggiati in questi giorni i cinquantanni dalla conquista della Luna, non è seconda a nessuno.
Sullo Spazio qualche cosa facemmo anche noi, per studiare le dinamiche dell'acqua  a gravità zero http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/2007/04/30/Cronaca/ACQUE-MINERALI-PROGETTO-BIOMET07-SU-EFFETTI-NELLO-SPAZIO_144101.php e qualche progetto è pronto per approfondirne i significati anche nella  ISS .
Una panoramica sulle applicazioni delle ricerche sull'acqua, anche le più controverse,  sarà discussa in Crimea e in allegato trovate in  sintesi un nostro contributo, che riassume alcune delle grandi linee di ricerca del Novecento che sono attese a ulteriori sviluppi scientifici e applicativi nella vita quotidiana in particolare sulla sicurezza e la qualità e il gusto dell'acqua da bere.
Benvenuti in Crimea dove i Genovesi costruirono una Fortezza ancora intatta a Sudak  nel 1400 e Cavour mando le nostre truppe in una operazione di geopolitica di quel tempo.
La Crimea resta una terra di grande scienza e di splendide vacanze da godere ancora oggi per le sue conferenze e per le sue spiagge molte delle quali ancora attrezzate per la talassoterapia che fa parte del patrimonio medico attuale dell'EST Europa e che sarà bene che ritornino anche nel Mediterraneo 12 mesi all'anno centri di climatoterapia marina e Montana come in Calabria e non solo, come lo furono nel NOVECENTO oggi che le città del Continente sono soffocate dagli inquinanti e dal sovraffollamento a tutti i livelli.

Sant'Arcangelo Trimonte,  21 luglio 2019 Dr. Vincenzo Valenzi


SULLA GIORNATA MONDIALE DELL'AMBIENTE

Caro Frans,
nonostante il sintetico quanto accorato appello del Segretario generale dell'ONU https://youtu.be/mf5YNx5v9I8, vedo una debole reazione in Italia e in Europa alle tematiche imposte dalla GIORNATA MONDIALE DELL'AMBIENTE. Giusto qualche blog e qualche fugace citazione per quello che è il tempa chiave delle passate elezioni europee che hanno visto una ondata verde, che ha risucchiato molti dei voti che erano socialisti, nonostante il tuo titanico impegno anche sui temi dello sviluppo sostenibile.
Forse i più nei media e nelle alte sfere sono distratti dalla situazione italiana, dalle lettere tra Roma e Bruxelles ai limiti della rottura delle relazioni politiche e istituzionali con tanto di prima in assoluta procedura di  infrazione in maturazione  per eccesso di debito e  per mancata crescita, tutto ciò mentre il Presidente Trump opera da par suo per disarticolare il Commercio Mondiale e l'Europa proponendo alle leadership britannica una uscita senza accordo tanto per finire di spaccare l'Europa.
Se il capo dei Sovranisti (che non è Bannon ma Trump) si da da fare per accendere focolai di guerra economica, nuovi dazi e nuovi muri, sull'altare di prima gli americani, analoghe bandiere vengono issate anche da noi in Europa con rischi di pericolosi ritorni al NOVECENTO,  di cui non abbiamo sempre un gran ricordo con un paio di guerre civili (mondiali) che restano nella memoria con i campi di sterminio nazisti e le pulizie etniche (quelle del compagno Stalin non sono state da meno ma appartenevano ad altri deliri e crimini  politici da ripensare criticamente).
Per queste ragioni sarebbe consigliabile uno sforzo del PSE e tuo in particolare per esercitare una maggiore riflessione sul tema dei conti e del debito pubblico e sulle strategie per guidare in modo virtuoso i Paesi con qualche problema tra cui l'Italia.
Una riflessione di qualche interesse la trovi nell'articolo dell'economista Antonino Galloni, che ho coinvolto nel Circolo IT del PSE e che ti segnalo assieme agli altri tuoi colleghi della Commissione Economica per una comune riflessione sulle strategie di crescita e di monitoraggio e contenimento del debito pubblico italiano e non solo.
Ci sarebbero altre riflessioni per la nuova Commissione Europea e per il Parlamento europeo a fronte delle politiche locali non sempre adeguate, e  vorrei approfittare dell'occasione della GIORNATA MONDIALE DELL'AMBIENTE per porle all'attenzione anche del PSE che voglio auspicare prenda vigore sull'onda della tua appassionata Campagna elettorale del 26 maggio:
Facilitare l'uso dei fondi europei per i Paesi meno efficienti come l'Italia (che mediamente ne usano meno del 10% . Questo  è legato anche a vizi nazionali che stanno cercando di superare anche con lo sblocca cantieri, ma qualcosa si deve pensare anche a Bruxelles dove si può e si deve fare di più.
Varare politiche Europee per la salute di interesse comune come la prevenzione delle malattie e le vaccinazioni che vedono grandi differenze nelle strategie preventive in una Europa senza confini, e localmente esposta a lobby pericolose poco contrastate,
A tal proposito una politica comune la vedrei anche per le autostrade, dove passiamo da gratis o quasi in Austria (8 euro per una settimana in un mio passaggio a Graz, a circa 30 euro solo per un  passaggio da Parma a Tarvisio con le autostrade italiane, con degli aspetti sui pedaggi che meriterebbero l'attenzione dell'Autorità europee di controllo, per salvaguardare l'interesse pubblico e dei cittadini (quelle  nazionali sembrano debolucce, anche a fronte dei Ponti  Morandi e Avellinesi, e delle peggiori aree di sosta autostradali mediamente senza acqua e senza servizi igienici e perciò impraticabili di fatto tranne che per fare figuracce in mezzo al parcheggio o dietro qualche albero, e costringere i viandanti a fermarsi nei autogrill  ...).
Per quanto concerne la lotta agli effetti deleteri dell'inquinamento urbano al centro della Giornata di oggi, ho scritto un articolo su VILLAGGIO GLOBALE, che ti segnalo con una proposta di riequilibrio tra le aree urbane super affollate e super inquinate  e le aree rurali e montane abbandonate con alta qualità dell'aria,  che merita forse  un progetto prioritario da parte dell'Unione Europea https://www.vglobale.it/2019/05/30/lo-sviluppo-sostenibile-passa-dalle-allergie/
Ci sono molti altri temi sul tappeto della nuova Europa e del PSE che avremmo modo di sviluppare.
Ovviamente lo sviluppo sostenibile e politiche comuni europee sui vari fronti sono essenziali per fare una Europa che vada oltre i confini che si vanno rialzando pericolosamente. Durante la campagna elettorale sei  emerso un grande leader socialista europeo, di un Partito Socialista Europeo che deve stimolare una Europa dei cittadini  più ricca e giusta. Un impegno che spero potrai continuare assieme a tutti i compagni europei del PSE. C'è ne è bisogno anche in questa GIORNATA MONDIALE DELL'AMBIENTE  che va salvaguardato con conoscenze scientifiche  e con guide politiche illuminate e forti per l'ambiente e il benessere degli europei e non solo.

Prato 5 giugno 2019   Vincenzo Valenzi
Circolo IT PSE


- LO SVILUPPO SOSTENIBILE PASSA DALLA ALLERGIE.
Tossicologia a parte, restano le zone grigie delle cosiddette pseudoallergie (la celiachia o intolleranza al glutine) e le intolleranze.


- TECNICHE DI RIABILITAZIONE E TRATTAMENTO DEL DOLORE INTEGRATE
Confesso che sono stato sempre tiepido di fronte all'osteopatia. Invaghito dalla potenza dei farmaci  in particolare allopatici che danno spesso grandi risultati sia nel cronico.  https://youtu.be/TvWAqe-vLsA, che in acuto  http://www.cimb.me/casi-clinici.html ,ma anche gli omeopatici e tutti gli altri visti usare magistralmente da Umberto Grieco, e di alcuni integratori e cosmetici biodinamici che mostrano una potenza antalgica spettacolare. Il tratto comune del successo a tutti è l'incremento dell'ordine biologico e della coerenza nei sistemi, che è il parametro biofisico misurabile a livello bioelettrico, dinamometrico e monitorabile a livello   sensoriale, che si rileva sui meridiani visti come circuiti elettrici (il che potrebbe aiutare a capire i risultati dell'agopuntura), e che consente la terapia di precisione e la scelta del farmaco coerente qui e ora aiutando non poco a ottimizzare la terapia contro il dolore acuto e cronico che oggi ripiega spesso su oppioidi e cannabinoidi con le controindicazioni varie https://www.rollingstone.it/politica/cannabis-light-per-la-cassazione-la-vendita-e-illegale/460588/

Ma opportune manipolazioni, in certi casi, appaiono decisive per sbloccare situazioni difficili come il disastro intercostale  che mi ha afflitto nell'ultima missione nei Balcani,  dove a seguito di movimenti o di atti respiratori ero colpito da fitte dolorose all'altezza della scapola. Dopo vari tentativi farmacoelettrodinamica falliti, chiesi a Salvatore Oliverio di metterci le mani e con quattro manovre ha sbloccato la situazione che si è progressivamente risolta.
Indubbiamente c'è molto da capire, ma vedo tecniche riabilitative di grande efficacia che meritano attenzione.

Vincenzo Valenzi



- NOTE DI RIABILITAZIONE OSTEOPATICA
L’azione della Biofisica nei tessuti dell’organismo interviene sull’equilibrio.
L’influenza degli squilibri Bio-Fisici causano e cambiano il verso e la direzione delle forze Discendenti e Ascendenti all’interno del nostro corpo umano. Qualunque forza meccanica che crea deformazione strutturale stira i legami inter-molecolari producendo un leggero flusso elettrico (carica piezoelettrica).
Piezoelettricità significa letteralmente "pressione elettrica". Le formazioni cristalline sono la regola nei tessuti vivi. Questi cristalli generano campi elettrici quando vengono compressi o tirati. Quando un osso o una cartilagine è compressa, quando un tendine o un legamento sono allungati, quando la pelle è tesa, si creano delle pulsazioni elettriche. Variando le cariche elettriche, avviene uno squilibrio e la carica può essere rilevata dalle cellule e comportare modifiche biochimiche: ad esempio infiammazioni latenti nelle cartilaggini con conseguenza di assottigliamento( infiammazioni-dolori)
L'Osteopata con la manipolazione può intervenire per il riequilibrio del Piezoelettrico, attivando il cambio funzionale e la rigenerazione, eliminando, l'infiammazione e il dolore.
SALVATORE OLIVERIO

ISTITUTO DI MEDICINA INTEGRATA E BIOFICICA
     
VERSO LA XII CONFERENZA INTERNAZIONALE DI CRIMEA COSMO E BIOSFERA

Cari colleghi!
Felice Anno Nuovo! Il nuovo anno dovrebbe essere fortunato per coloro che sono in grado di costruire e lavorare in squadra, che non si ritirano prima di superare le difficoltà, andando avanti, sperando non solo nella fortuna, ma anche nella propria competenza! Lasciate che quest'anno sia per voi un anno di progetti, di successo che porterà a successo e  sovvenzioni alla ricerca degne di nota! Non ritardare ciò che si vuole veramente! Viaggi, amore, costruire, creare! Sii sano e felice in tutto! Risolvere le domande e costruire i piani per il futuro insieme a persone affini, anche al convegno internazionale di Crimea "Cosmo e biosfera "!

Vi invitiamo a partecipare alla XII Conferenza internazionale di Crimea  "Cosmo e biosfera ", che si terrà il 14-18 ottobre 2019 in Crimea.

Il lavoro della conferenza continuerà ad includere relazioni plenarie, presentazioni orali e presentazioni di poster, nonché conferenze serali. Gli argomenti della conferenza rimangono invariati:
• Meteorologia spaziale e biologica.

• Effetti del clima  cosmico sulla vita terrestre;

• Meteorologia spaziale e sistemi fisici e chimici, fisica dell'acqua, influenze cosmiche sulla tecnosfera;

• Meteorologia cosmica e fenomeni sociali;

• Cosmofisica e ecologia fisica;

• Effetti biologici di microdosi di vari fattori fisici e chimici.

Le tesi delle relazioni saranno pubblicate all'inizio della conferenza.

Un programma culturale sarà preparato per i partecipanti alla conferenza.

Per favore, prima di 31.01.19, dia la sua opinione sul tema e l'adesione  ai lavori della conferenza inviaci informazioni sui partecipanti all'indirizzo e-mail:cosmos.biosphere2017@mail.ru

I miei migliori auguri

Il Presidente del Comitato organizzatore della conferenza
Boris Vladimirsky
Многоуважаемые Коллеги!
Поздравляем Вас с наступающим Новым Годом! В Новом году должно повезти тем, кто умеет созидать и работать в команде, кто не отступает перед трудностями, движется вперёд, надеясь не только на удачу, но и на собственную компетентность! Пусть этот год будет для Вас годом удачных проектов, которые приведут к достойным грантам! Не откладывайте того, что Вам действительно хочется! Путешествуйте, Любите, Стройте, Созидайте! Будьте Здоровы и Счастливы во всём! Решайте вопросы и стройте планы на будущее вместе с единомышленниками, в том числе, на Международной Крымской конференции "Космос и Биосфера"!

                                                                                                                               Приглашаем Вас принять участие в
XІІI Международной Крымской конференции "Космос и Биосфера",
проведение которой планируется 14 – 18 октября 2019 г. в Крыму.
Работа конференции будет, как и прежде, включать пленарные доклады, устные сообщения и стендовые доклады, а также вечерние лекции. Остается без изменений тематика конференции:

·        космическая погода и биологические процессы;
·        эффекты космической погоды и медицины;
·        космическая погода и физико – химические системы, физика воды, космические влияния на техносферу;
·        космическая погода и общественные явления;
·        космофизика и физическая экология;
·        биологическое действие микродоз различных физических и химических факторов.

Тезисы докладов будут опубликованы к началу работы конференции.
Для участников конференции будет подготовлена культурная программа.
Просим до 31.01.19 г. высказать свое мнение на предмет участия в работе конференции и предложения о месте ее проведения по электронному адресу: cosmos.biosphere2017@mail.ru
С наилучшими пожеланиями, Оргкомитет Конференции.
L'EREDITA' DI GIULIANO PREPARATA NELLA LOTTA PER LA SALUTE PUBBLICA

Preparata, dimenticato dopo una vita per la salute pubblica - Villaggio Globale - https://www.vglobale.it/2018/12/15/preparata-dimenticato-dopo-una-vita-per-la-salute-pubblica/

Il 14/12/1999  presso l'Institute of Pharmacology University of Rome “La Sapienza”
si tenne il Seminario di Giuliano Preparata sul  The role of QED (Quantum Electro Dynamics) in medicine   http://www.22passi.it/downloads/biorisonanza/qeddefinitivo.pdf

Si consumava 19 anni fa l'ultima grande fatica di quello che fu definito da Zhadin con Galilei e Fermi uno dei più grandi fisici teorici di ogni tempo, dedicato al tentativo di costruire un nuovo ponte tra Fisica e Biologia che aiutasse il mondo scientifico a svelare gli enigmi del funzionamenteo biolgico e delle interazioni non lineari deboli.

Fa una certa impressione osservare come a fronte degli sviluppi teorici impressi da Giuliano Preparata ed Emilio del Giudice che in qualche modo ci hanno aiutato a comprendere molti fenomeni oscuri e inquietanti come le intolleranze farmacologiche e le relative reazioni avverse non immunologiche, che mietono  solo negli  USA centomila morti, offrendoci modelli teorici e strumentali per fare la terapia di precisione farmacoelettrodinamica, si insiste nella penosa opera di continuare a tentare nell'opera di confinamento dell'opera di Preparata  come ai tempi in cui Lo stessa lavorava al confinamento dei Quark e i suoi colleghi invece lavoravano al confinamento di Preparata.  

La partita scientifica pura è in corso con sviluppi teorici sperimentali e applicativi che tendono a mettere in evidenza come quanto emerse nello studio aperto svolto presso il Comando Generale della GDF presentato con la farmacologa Maria Luidsa Roseghini sul ruolo dei SEP nella terapia guidata dei farmaci sia valido  http://www.corrierenazionale.net/2018/08/24/osservazioni-su-intolleranze-alimentari-e-farmacologiche-in-ambito-zootecnico-e-umano/.  Ci apprestianmo, a circa venti anni di distanza a realizzare i famosi studi in doppio cieco che, come proponevo al buon Garattini, sarebbe bene che si tengano nelle migliori condizioni, sempre che si sia interessati alla verifica sperimentale di una opportunità di ridurre le reazioni avverse ai farmaci e aumentare la potenza effettiva operativa degli stessi nelle patologie più diffuse, dalle allergie, alle gastriti, alla terapia del dolore, ecc.
A questa ora 19 anni fa si cenava e si progettava il futuro ponte tra biologia e fisica, con Giuliano Preparata Emilio Del Giudice, Giuseppe Sermonti,  Mariano Bizzarri, Giovanni Gigane, Baldassare Messina, Maria Luisa Roseghini e altri.
Ricordando quella sera, quelle passioni, quella grande scienza in azione, non ci resta che continuare sulla scia della grande eredità che Giuliano Preparata ci ha lasciato, che sapremo valorizzare per vincere la sfida scientifica della lotta alle reazioni avverse ai farmaci che possono e debbono essere usati migliorando il rapportto rischi benefici e perchè no, anche quello costi benefici, in un momento in cui come diceva Natan, non c'è tanta trippa pe gatti e siamo alle prese con la lotta agli sprechi che, nel campo della salute, sono deleteri all'ennesima potenza, assommando ipercosti con iporisultati, che non hanno più ragione di essere grazie alla biofisica di  Giuliano Preparata  http://www.biophys.ru/archive/congress2012/valenzi.pdf.  

Prato 14 dicembre 2018   Vincenzo Valenzi
info@uniglobus.it
Sito momentaneamente in costruzione
Created by Marziano
Torna ai contenuti