NEWS - Uniglobus

Da 50 anni, una storia che continua...
Vai ai contenuti
RIPENSANDO E RIMPIANGENDO LA PRIMA REPUBBLICA....

Caro Donato
Mi domandavo e mi domando che ci fai con Berlusconi....con tutta la simpatia per Silvio
Una risposta potrebbe venire dai vicini compagni del PCI...che oggi ricordano Berlinguer

LE LOTTE COMUNISTE PER LA LIBERTA' E L'EMANCIPAZIONE  POPOLARE DI ENRICO  BERLINGUER                                                     
Caro Macaluso
leggo della tua nota su Berlinguer. Ricordo che anche Almirante chiese e ottenne di poter rendere omaggio al leader comunista, insieme a  milioni di persone. Nel film documentario passai alla storia pure io ripreso mentre giravo a Botteghe Oscure intorno alla bara. Come ricorderai io vengo dall'Organizzazione Comunista Avanguardia Operaia e non è mai corso buon sangue con voi del PCI, che venivate considerati dagli  ideologi cresciuti nel post sessantotto, alla stregua di compromessi con il Potere borghese capitalistico,  oltre ovviamente alla feroce critica degli  ambienti troskisti all'esperienza sovietica di cui  il PCI era coinvolto facendo parte del COMINTERN.
Con la caduta dell'Unione Sovietica, si sciolse di fatto anche il PCI con patetiche scene da preti spretati di alcuni leader, che confessarono tristemente di non essere mai stati comunisti, dopo aver ricoperto incarichi di primo piano nel PCI. Tristezze che associate ad una mancata riflessione sulla grandezza e i limiti dell'esperienza comunista, in Italia in particolare, ha portato un parte dell'attuale Partito Democratico, a richiedere che ciò che resta dei quadri del vecchio PCI venissero eliminati ..(politicamente ovviamente) per far posto alla corrente LIB LAB dell'ex rottamatore fatta di politiche confindustriali spinte, e di leadership in passato bene posizionate in ambienti liberali fin dalla giovane età per obbiettive e sintoniche  coltivazioni di interessi che, con il Moviemento Operaio centrano come i cavoli a merenda, e che qualche scontro anche pesante su temi etici con carature penalmente rilevanti, hanno pur avuto con quello che è rimasto del Movimento Comunista che, quando vuole  sa fare la parte della difesa dell'Interesse Generale e della Giustizia Sociale, come hai fatto tu nei tempi d'oro della CGIL e del PCI con le  lotte per l'emancipazione dei lavoratori e la giustizia sociale, schiacciata da padronati spietati e da feudalesimi che non volevano passare.
Questa eredità della Sinistra e del PCI in particolare sarebbe bene che la ricordino tutti quelli che oggi giocano con i Comunisti Italiani con battutine e di dubbio spirito, che a fronte di un Enrico Berlinguer, appaiono nella loro vacua inconsistenza politica e morale. Il nostro Paese ha bisogno di quella tensione etica morale sociale per uscire dallo sbandamento in cui si trova e l'esempio di impegno dedicato alla Società di Enrico Berlinguer, con tutti i suoi limiti, errori, resta ancora una guida per quanti vogliono riprendere l'impegno per rimettere in sesto il Paese oggettivamente allo sbando, tra derive liberiste  che hanno occupato lo Stato e asservito l'Interesse Generale e quello dei Cittadini a Lobby che abusano dello Stato, dei Cittadini,  a fronte di un indebolimento del Senso dello Stato e della Legge asservita ai Potentati vari, come le recenti inchieste ci segnalano oltre alla debolezza della Giustizia a fronte di palesi violazioni della stessa ad opera di lobby che agiscono debolmente contrastate di fatto quasi intoccabili, dalla vicenda di autostrade Prima del Ponte Morandi, che ha messo in luce come tutti quei soldi per i pedaggi servano più che altro ad impoverire gli italiani e arricchire un gruppo che dispone della liquidità per tutto (succhiandola direttamente ai caselli e dentro la rete autostrade dove una birretta  peroni costa 4 euro, e se ti fermi nei parcheggi non monopolistici la fai dietro gli alberi e non trovi dove sederti con quello che rimane abbandonato a se).
Per non parlare della CUPOLA VACCINI E DINTORNI DI CUI TALVOLTA SI OCCUPA L'ESPRESSO per poi dimenticarsene. O della banda degli autovelox di cui una parte è stata già assicurata alla giustizia, o di tante altre situazioni dove i cittadini sono alla merce di fishing da parte di grandi gruppi di telecomunicazioni senza difese. O peggio dei nuovi caporalati cooperativi...
La lista è lunga ma sicuramente servirebbero tanti Enrico Berlinguer che ricerchino una nuova via democratica ad una società più giusta. Lasciami ricordare Enrico con Toscanini e la sua Internazionale a New York   https://youtu.be/15Nht-_smm8

Firenze 11 giugno 2019  Vincenzo Valenzi

Il post di Macaluso


Il Post di Robilotta
Caro Donato
Mi domandavo e mi domando che ci fai con Berlusconi....con tutta la simpatia per Silvio
Una risposta potrebbe venire dai vicini compagni del PCI...che oggi ricordano Berlinguer

LE LOTTE COMUNISTE PER LA LIBERTA' E L'EMANCIPAZIONE  POPOLARE DI ENRICO  BERLINGUER                                                     
Caro Macaluso
leggo della tua nota su Berlinguer. Ricordo che anche Almirante chiese e ottenne di poter rendere omaggio al leader comunista, insieme a  milioni di persone. Nel film documentario passai alla storia pure io ripreso mentre giravo a Botteghe Oscure intorno alla bara. Come ricorderai io vengo dall'Organizzazione Comunista Avanguardia Operaia e non è mai corso buon sangue con voi del PCI, che venivate considerati dagli  ideologi cresciuti nel post sessantotto, alla stregua di compromessi con il Potere borghese capitalistico,  oltre ovviamente alla feroce critica degli  ambienti troskisti all'esperienza sovietica di cui  il PCI era coinvolto facendo parte del COMINTERN.
Con la caduta dell'Unione Sovietica, si sciolse di fatto anche il PCI con patetiche scene da preti spretati di alcuni leader, che confessarono tristemente di non essere mai stati comunisti, dopo aver ricoperto incarichi di primo piano nel PCI. Tristezze che associate ad una mancata riflessione sulla grandezza e i limiti dell'esperienza comunista, in Italia in particolare, ha portato un parte dell'attuale Partito Democratico, a richiedere che ciò che resta dei quadri del vecchio PCI venissero eliminati ..(politicamente ovviamente) per rifar posto alla corrente LIB LAB dell'ex rottamatore, fatta di politiche confindustriali spinte, e di leadership in passato bene posizionate in ambienti liberali fin dalla giovane età per obbiettive e sintoniche  coltivazioni di interessi che, con il Moviemento Operaio c'entrano come i cavoli a merenda, e che qualche scontro anche pesante su temi etici con carature penalmente rilevanti, hanno pur avuto con quello che è rimasto del Movimento Comunista che, quando vuole  sa fare la parte della difesa dell'Interesse Generale e della Giustizia Sociale, come hai fatto tu nei tempi d'oro della CGIL e del PCI con le  lotte per l'emancipazione dei lavoratori e la giustizia sociale, schiacciata da padronati spietati e da feudalesimi che non volevano passare.
Questa eredità della Sinistra e del PCI in particolare sarebbe bene che la ricordino tutti quelli che oggi giocano con i Comunisti Italiani con battutine e di dubbio spirito, che a fronte di un Enrico Berlinguer, appaiono nella loro vacua inconsistenza politica e morale. Il nostro Paese ha bisogno di quella tensione etica morale sociale per uscire dallo sbandamento in cui si trova e l'esempio di impegno dedicato alla Società di Enrico Berlinguer, con tutti i suoi limiti, errori, resta ancora una guida per quanti vogliono riprendere l'impegno per rimettere in sesto il Paese oggettivamente allo sbando, tra derive liberiste  che hanno occupato lo Stato e asservito l'Interesse Generale e quello dei Cittadini a Lobby che abusano dello Stato, dei Cittadini,  a fronte di un indebolimento del Senso dello Stato e della Legge asservita ai Potentati vari, come le recenti inchieste ci segnalano oltre alla debolezza della Giustizia a fronte di palesi violazioni della stessa ad opera di lobby che agiscono debolmente contrastate di fatto quasi intoccabili, dalla vicenda di autostrade Prima del Ponte Morandi, che ha messo in luce come tutti quei soldi per i pedaggi servano più che altro ad impoverire gli italiani e arricchire un gruppo che dispone della liquidità per tutto (succhiandola direttamente ai caselli e dentro la rete autostrade dove una birretta  peroni costa 4 euro, e se ti fermi nei parcheggi non monopolistici la fai dietro gli alberi e non trovi dove sederti con quello che rimane abbandonato a se).
Per non parlare della CUPOLA VACCINI E DINTORNI DI CUI TALVOLTA SI OCCUPA L'ESPRESSO per poi dimenticarsene. O della banda degli autovelox di cui una parte è stata già assicurata alla giustizia, o di tante altre situazioni dove i cittadini sono alla merce di fishing da parte di grandi gruppi di telecomunicazioni senza difese. O peggio dei nuovi caporalati cooperativi...
La lista è lunga ma sicuramente servirebbero tanti Enrico Berlinguer che ricerchino una nuova via democratica ad una società più giusta. Lasciami ricordare Enrico con Toscanini e la sua Internazionale a New York   https://youtu.be/15Nht-_smm8

Firenze 11 giugno 2019  Vincenzo Valenzi

Il post di Macaluso


Il Post di Robilotta
AFFARI DI GREGGE...
SUL PATTO TRASVERSALE PER LA SCIENZA DOPO MILANO

Annunciato con gli squilli di trombe di BASTA LA SALUTE DI RAINEWS 24, la manifestazione di Milano per presentare il PATTO TRASVERSALE PER LA SCIENZA
firmato già da circa 6000 persone tra cui l'ex rottamatore Renzi Matteo e il vecchio grande comico Beppe Grillo (che aveva fatto altro, forse di meglio, una ventina di anni fa https://youtu.be/xemA2zX7y7w ) pare non abbia raccolto nell'area desomarizzata della Statale molta gente (dalle foto una ventina ), ma si sa la scienza non è democratica secondo il virologo del San Raffaele, che battendo il vecchio Frassica di quelli della Notte, infila una serie di catalanate una meglio dell'altra http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Bufale-sulla-salute-e-come-difendersi-animali-in-ospedale-20ab8f71-08c1-4777-9b14-0545b8ad75d4.html , brandendo contro somari cretini ubriachi irresponsabili, la forza della scienza, della comunità scientifica come riassunto in un articolo della Stampa che raccoglie una forte dichiarazione: «Vogliamo che il nostro diventi un Paese migliore - aggiunge Burioni -. Dobbiamo proteggerci dai cialtroni che rovinano la salute della gente e che svuotano le loro tasche. Le discussioni, pure feroci, è giusto che ci siano. Ma non è possibile chiedersi ancora se due più due fa quattro o se i vaccini causano l’autismo» https://www.lastampa.it/2019/06/04/milano/un-patto-trasversale-per-la-scienza-fVOTJ85YR43oGHUfCCbB1M/pagina.html

A parte le mancate folle, a seguire l'evento organizzato anche da Guido Silvestri che con il Roberto Burioni ha promosso il NUOVO PATTO, SI SA' CHE LA SCIENZA NON E' DEMOCRATICA (MA LE ELEZIONI SI E QUALCOSA SI E' VISTA NELLE URNE TRA IL 4 MARZO E IL 26 MAGGIO).

Due più due dovrebbe fare ancora 4, e tra i cialtroni di cui parla impudentemente il Burioni Roberto, ci sono lo scopritore del virus dell'AIDS (a cui era dedicata la giornata del 5 Giugno) e l'allievo di Sabin, da poco nominato miglior virologo dell'Anno, Giulio Tarro. Il grosso dei Governi europei che non hanno nessun obbligo, e buona parte del Governo in carica a Roma, tra cui la parte che ha guadagnato qualche milione di voti mentre la Ministro Grillo (che anche lei fece di meglio come Beppe http://www.giuliagrillo.it/fermeremo-decreto-lorenzin/ ), sulla scia della sua collega precedessora https://youtu.be/gSasDe-Xf9o , i voti  li ha persi, nella disperazione di centinaia di esponenti del M5S che urlano verso i Palazzi della Sanità, ancora in mano agli uomini di Glaxo http://www.freedompress.cc/decreto-vaccini-il-mondo-della-glaxo-e-luomo-del-ministro-della-salute-beatrice-lorenzin/
GLAXO che ha fatto un pò di maquillage nella FONDAZIONE BENEFICA NON PIU' GSK MA SK http://www.corrierepl.it/2018/11/12/altre-balle-mortali-morbillose-per-la-salute-di-glaxo/ (qui c'è un errore da me fatto che mi corre l'obbligo di correggere il segretario particolare in oggetto non sta al Ministero della Salute, ma al Ministero dell'Istruzione) E alla CUPOLA VACCINI http://espresso.repubblica.it/inchieste/2014/07/14/news/la-cupola-dei-vaccini-1.173240 , su cui forse sarebbe utile che si esercitassero le forze dell'Ordine e le Procure, che si impegnano altresi tetragonicamente con i bimbi a Scuola come sgomento ci segnala Alessandro Negroni https://www.osservatoriom5s.it/2019/05/blitz-dei-carabinieri-contro-uno-spazio-gioco-a-cagliari.html?m=1

Una COMMISSIONE PARLAMENTARE D'INCHIESTA SULLA CUPOLA VACCINI E DINTORNI SAREBBE RACCOMANDABILE, CON QUALCHE MISURA URGENTE PER RISTABILIRE IL BUON SENSO E IL RISPETTO DEI BAMBINI E DELLE FAMIGLIE ITALIANE MINACCIATE DAI CANI PASTORE DI GLAXO CHE LI VORREBBERO RIPORTARE NEL GREGGE VACCINICO DISINTERESSATAMENTE E SCIENTIFICAMENTE http://www.corrierepl.it/2019/05/19/a-proposito-del-patto-trasversale-per-la-scienza-di-glaxo/




Firenze 8 Giugno 2019 Vincenzo Valenzi

Infetti  e glaxati

GLAXO E FSC OGGI AL SENATO
Tempo fa ottobre ....

UN CONVEGNO DI GUERRA AL SENATO PER VINCERE L'ULTMA BATTAGLIA PER LA SALUTE

Dopo la caduta del Giglio Magico, che aveva assicurato un percorso  trionfale alla nuova politica vaccinale di Guerra, idioticamente asceso da consigliere della Fondazione GSK alla direzione del Dipartimento Prevenzione del Ministero della Salute amminestrato dall'on. Lorenzin che, nel lancio mediatico della campagna vaccini, invece dei pani e dei pesci, aveva moltiplicato i morti per morbillo a Londra Inghilterra per 200 e passa ( all'anno di media 235 tra il 2013 e il 2014.  https://youtu.be/gSasDe-Xf9o in una campagna di guerra irreale che ha condotto al Decreto legge convertito a suon di drammi e morti di morbillo forzati e con la minaccia di delocalizzare le attività di Siena e Verona, se il programma di Guerra (Raniero) non fosse passato.

Adesso quindi, che le aree desomarizzate del giglio magico, sono ridotte a pochi e sfollatissimi spazi delle feste della defunta Unità,

DOPO che il dioscuro milanese e i suoi seguaci, sono  terrorizzati dalle mamme brigatiste novax che  inseguono il grande leader virologico, per sculacciarlo ovunque sia , a quanto pare nell'impossibile tentativo di rieducarlo a un minimo di buone maniere.

La strategia dei successori di Glaxo e del Conte Dracula cambia e ritorna alle classiche convention in Parlamento con leader internazionali come
L Ospite d’onore chev sarà il professor David Salisbury,Associate Fellow Global Health Security presso Chatham House The Royal Institute of International Affairs di Londra.
E
I saluti istituzionali toccheranno a Roberto Arditti, direttore editoriale di Formiche e Rino Rappuoli, chief Scientist & Head of External Research and Development (R&D) at GlaxoSmithKline (GSK). Insieme a loro interverranno Greg French – Ambasciatore d’Australia a Roma, Walter Ricciardi– Member of The Executive Board presso la World Health Organization ed Allan Saul – direttore GSK Vaccines Institute for Global Health


Leggo con qualche sorpresa che il maquillage del Gruppi glaxo continua, forse per i cattivi ricordi legati alla glaxo .

Ora abbiamo quindi non piu la Fondazione GSK ma La fondaxione SK.

Resta in piedi un' altra operazione di volonta di potenza e di culto dell'intoccabilita un pó troppo fessacchiotta, alla luce delle varie norme sul conflitto di interessi, molto sentito e applicato in ambito sanitario sui dipendenti di ultima fascia ..

Ma il conflitto di interessi ,  sui vertici pare passare inosservato, anche se appare ancora piú pollastro, come il caso di Raniero Guerra,  ci informa,  in una epoca po,i in cui la CUPOLA VACCINI occupa le copertine sull'ESPRESSO,
fare e tenere in piedi, una fondazione glaxo sk con i vertici di Ministeri, segnala come l' illusione e l'ebbrezza del potere, possa dare alla testa.

Confesso che tutto ció mi dispiace, ma credo che non c'é bisogno di un piccolo pierino per leggere che il RE É NUDO

LA STRUTTURA
La Fondazione Smith Kline è retta da un Consiglio di Amministrazione composto di nove membri, comprendenti il Presidente e il Vice Presidente.
Cinque Consiglieri sono proposti da istituzioni pubbliche:
Ministero della Salute: Dott. Emanuele Calvario, Segretario Particolare del Ministro
Ministero dell'Università e della Ricerca: nomina in via di formalizzazione
Ministero dell'Economia e delle Finanze:Dott. Roberto Basso, Portavoce del Ministro
Istituto Superiore di Sanità: Dott. Angelo Lino Del Favero, Direttore Generale
Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Provincie autonome: Prof.ssa Flavia Franconi, Assessore alla Salute della Regione Basilicata

Quattro Consiglieri vengono designati dalla società fondatrice GlaxoSmithKline S.p.A.:
Prof. Gilberto Corbellini, Professore ordinario di Storia della Medicina e docente di Bioetica presso Università La Sapienza di Roma
Prof. Angelo Riccaboni, Professore Ordinario di Economia aziendale, dipartimento di Studi aziendali e giuridici, Università di Siena
Dott. Giuseppe Recchia, Vice President Medical & Scientific, GSK
Dott. Paolo Rizzini, Medical and Scientific Director, ViiV Healthcare

Presidente di Fondazione Smith Kline è ilProf. Gilberto Corbellini
Vice Presidente di Fondazione Smith Kline è il Dott. Giuseppe Recchia



NO COMMENT.

Vincenzo Valenzi

Per ridere anche se forse c'é da piangere




Garattini Presidi Cultura e Scienza vaccinica – Corriere Nazionale




L'INDUSTRIA DELLA TERAPIA DEL DOLORE AL BIVIO                       

 
"Mario Tiengo ha combattuto  a sua lunga battaglia contro il dolore, infatti, sfiorava il mondo accademico per arrivare al cuore di coloro che soffrivano. Le sue seicento pubblicazioni scientifiche, i suoi congressi, i suoi interventi a livello istituzionale hanno demolito un vecchio tabù; hanno dimostrato che il dolore non è una punizione divina ma un'anomalia che bisogna correggere.
Nel 1982 la grande svolta: Tiengo crea la cattedra - prima nel mondo - di Terapia del dolore e ne diventa titolare, diventando famoso a livello internazionale, come dimostra l'assidua collaborazione con il Premio Nobel John Eccles e con studiosi della International Association for the Study of Pain, che lo chiama nell'ufficio di presidenza a Seattle. Lascia la cattedra universitaria - per limiti di età - nel 1996, dopo avere allestito una grande struttura: il primo ospedale italiano per la terapia del dolore, in via Commenda, che oggi porta il suo nome".
Così lo ha ricordato Ignazio Mormino del Corriere della Sera  dopo la sua scomparsa a fine settembre del 2010.
Tiengo ospitò una delle COHERENCE  milanesi che preoccuparono il bel mondo della scienza tutta di un pezzo che considerava ( e considera) alcune attività scientifiche.... "non scientifiche" ..... sulla base di valutazioni dottrinali che ricordano tragicomicamente i tempi del vecchio Galilei e della Sacra Inquisizione, che almeno difendeva la dottrina della fede, qui sostituita dalle "leggi" della fisica che a parere dei nuovi sacerdoti scientifici sarebbero violate, come annoto Maddox nell'ediotrial reservation dell'articolo di Nature di Benveniste sulla Memoria dell'Acqua  del 30 giugno 1988   https://www.scienzaeconoscenza.it/blog/scienza_e_fisica_quantistica/basi-scientifiche-memoria-dell-acqua-scienziato-benveniste .
info@uniglobus.it
Sito momentaneamente in costruzione
Created by Marziano
Torna ai contenuti